Home Curiosità...tè Piccolissima guida sul tè per chi va di fretta!

Piccolissima guida sul tè per chi va di fretta!

E-mail Stampa PDF
Indice
Piccolissima guida sul tè per chi va di fretta!
l'arrivo in Occidente
Botanica
Lavorazione del tè
Tutte le pagine

Le origini cinesi

Esistono molte leggende intorno alla nascita del tè, inevitabile visto la propensione degli antichi di rivestire di sacro tutto ciò che aveva effetti medicinali o nervini ed è proprio questo l’effetto che sicuramente ha aiutato la diffusione dell’uso del tè. I cinesi le hanno ambientate a più di tremila anni fa, nascita probabile dell´inizio della storia delle foglioline di Camellia Sinensis e del loro matrimonio con l´acqua calda ma le prime testimonianze scritte risalgono solo all’inizio del primo millennio.

In un mondo dove ancora l´essere umano non era drogato e assuefatto di caffeina la teina era un potente stimolante, in più le proprietà antisettiche del tè e il fatto che per prepararlo bisogna bollire l´acqua lo resero più famoso della Coca Cola.
Piano piano uscì dalle vesti di medicinale per divenire bevanda popolare. Intorno al III secolo d.C. si inizio a coltivare e si svilupparono nuovi sistemi di essiccazione e lavorazione. Nel IV e nel V secolo non era più relegato agli imperatori e ai notabili ma talmente diffuso e amato da farne addirittura una pseudovaluta utilizzando dei panetti di foglie pressate ed essiccate (ancora oggi se ne trovano di molto belle o in semplici nidi chiamati Tuo- Cha).
Durante il susseguirsi delle dinastie cinesi il consumo e la produzione del tè si evolvono, quella più importante è  la dinastia Tang (618-906 d.C.) che viene ricordata anche come l’età dell’oro del tè; in questo periodo si elabora anche un cerimoniale per la preparazione e vengono date delle regole per la produzione.



Ultimo aggiornamento ( Sabato 02 Ottobre 2010 14:32 )  
Banner
Banner