rooibos africano biologico Vivere non è semplice, non lo è mai stato, ma ora si è aggiunta la fretta di vivere, consumare ogni minuto, ogni istante… bisogna assolutamente far qualcosa, chi si ferma è perduto…
E’ talmente dentro la nostra cultura che esistono persone che non sanno fermarsi ed invece di guardare i colori di un tramonto guardano l’orologio o parlano al cellulare… ci sono persone che così consumano anche i sentimenti… e arriva lo stress, che parola incredibile, nasconde già nel suono qualcosa di sgradevole… ma è chic,"di tendenza", soffriamo tutti di stress come fosse una malattia dovuta ad un microbo e non al nostro modo di vivere.



L'acqua per antonomasia non sa di nulla... "insipido come acqua - è annacquato - sembra acqua fresca"... eppure la voce di popolo mai come in questo caso ha preso una cantonata. L'acqua ha un sapore ma soprattutto l'acqua interagisce con le sostanze che vi si trovano disciolte cambiando in maniera netta il risultato di un'infusione. La differenza di 2 tè uguali preparati con acque diverse non è uguale alla differenza fra le 2 acque ma mooolto più grande.


In Turchia il tè si coltiva nella Regione del Mar Nero; la costa turca del Mar Nero è lussureggiante, umida e sempre verde, con fitte foreste di pini che rivestono le vette dei monti. Il clima umido e il terreno fertile permettono la coltivazione di una grande varietà di prodotti compresi il tè, il tabacco ( a proposito,con il tabacco si prepara una colonia da uomo molto aromatica!) il granturco e le nocciole. A 75 km da Trabzon (Trebisonda),la città più grande della Regione, si trova la Rize; questa città riposa sul versante di una montagna ricoperta di piantagioni da tè e in estate ospita un "Festival del tè" durante il quale si può acquistare la migliore miscela di tè del Mar Nero (così mi ha detto la gente del posto!).

 Inizio qui la pubblicazione di un articolo sul Pu -erh scritto da Saverio e al quale ho partecipato in misura minima.

Di questo tè se ne parla molto spesso a sproposito senza nemmeno sapere l'esatto modo in cui è prodotto, sono sicuro che ne rimarrete affascinati. Vi ricordo che Saverio è è un ricercatore farmaceutico docente universitario e grande amante del tè.

Oogni cosa che ha scritto è stata controllata e ricontrollata utilizzando le pubblicazioni scientifiche sull'argomento.
Prego chiunque voglia utilizzare queste informazioni di dire da chi le ha prese visto il lavoro di mesi fatto da Saverio.


Pagina 1 di 3

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nell'informativa sull'uso dei cookie.