A seguito delle nuove disposizioni del governo e della congestione dei corrieri che impedisce i rifornimenti, il negozio online resterà chiuso fino al 6 gennaio, ci dispiace per il disagio.
Vi ringrazio per la comprensione. Buone Feste!
Claudio Rubcich
chiudi
BiblioTèq

Deodorante? No...deodoran.. Tè! - Soluzioni?

Indice articoli

Ma come possiamo agire? Quello che occorre è un rimedio non invasivo e soprattutto non pericoloso, ed in secondo luogo un rimedio generale, ovvero che non sia specifico solo per alcune ma che affronti bene il problema dell’eliminazione di tutte le sostanze chimiche volatili. Possiamo quindi

Neutralizzare:  far reagire le molecole disperse allo stato aeriforme con altre sostanze chimiche in grado di inattivarle tramite la formazione di un prodotto di reazione inodore.   Oltre al dubbio salutistico  di introdurre nuove sostanze nel frigorifero nel quale sono ospitati gli alimenti, verrebbe a crearsi l’impossibilità, di individuare uno o un numero limitato di reagenti in grado di reagire con tutte le diverse centinaia  di diverse specie chimiche volatili e potenzialmente maleodoranti presenti nell’aria del frigo.

Intrappolare: trovare cioè  sistema statico che posto in un punto ben preciso del frigorifero sia in grado di “catturare” le molecole volatili maleodoranti. Si può immaginare un sistema di adsorbimento superficiale.

Quest’ultima sarà proprio la strada che percorreremo, sia per la sua semplicità di allestimento che per la sua economicità, per non dimenticare il fatto che non comporterà la necessità di spargere o spruzzare alcunché in giro per il frigorifero.


Ed ecco che ancora una volta il tè ci viene in aiuto. Sia secco che ormai infuso. Le porose foglie di Camellia sono in grado di assorbire e intrappolare numerosi profumi ma anche odori, come già ampiamente dimostrato per i tè scented (gelsomino, rosa), i tè affumicati e in generale per tutti i tè aromatizzati. Per cui perché non sfruttare questa proprietà “al contrario”? E qui la ricerca scientifica ci viene in aiuto. Tutte le categorie di tè sono in grado di assorbire gli aromi sgradevoli del frigorifero, questo ovviamente è un’ulteriore vantaggio di questo approccio. Siano puri o aromatizzati. Nelle tabelle sottostanti è riportata la capacità di assorbimento delle principali categorie di tè in foglia secca sui principali odori del frigorifero. Le foglie dopo l’infusione sono in grado di assorbire gli odori in modo più efficace rispetto alle foglie secche,  questo è facilmente spiegabile considerando il fatto che dopo che le foglie sono state reidratate aumentano la superficie di contatto e quindi la capacità intrappolante. Provare… per credere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nell'informativa sull'uso dei cookie.