Gyokuro Hiki 50g


Prezzo: 17,00 €
Prezzo standarizzato:

Descrizione

Tè Verde d'ombra. Uno dei più grandi tè verdi giapponesi "d'ombra" in una delle migliori selezioni. Morbido e dolce, tè da degustazione.



Stampa

Categoria:  Verdi (Foglia) ombreggiato

Infusione: 1minuto e 1/2 min. a 60°C

Acqua: residuo fisso inferiore a 100, poco sodio

Descrizione:

Il Gyokuro è un tè mito, superfamoso e a ragione, tradotto sarebbe rugiada preziosa, più o meno!

Tecnicamente la lavorazione è quella del sencha ma con una profonda differenza, le piante vengono ombreggiate per circa 3 settimane prima della raccolta con stuoi di paglia.

Se ciò può sembrare poco rilevante lo è invece molto sia per la pianta sia per il sapore.

La pianta inizia a produrre non solo molta più clorofilla ma, soprattutto, tantissima l-teanina, un aminoacido che ne rende molto più dolce il sapore (infatti questa sostanza viene utilizzata anche in campo farmaceutico per rendere meno amari alcuni medicinali) ed ha un effetto contrapposto alla teina rendendone anche più "lieve" il suo effetto.

Ovviamente per un tè così importante viene utilizzata solo la gemma e la prima foglia.

Voi direte: "e allora perchè non si fa per tutti i tè"semplice, perchè noi vogliamo bene alle piante e questa lavorazione le stressa veramente tanto! Scherzi a parte la pianta soffre abbastanza l'ombreggiatura e fare anche solo più raccolti l'anno così la indebbolirebbe troppo, quindi un solo raccolto di Gyokuro a fine aprile va più che bene!

Curiosità:

Due parole sull'infusione del Gyokuro, la cosa migliore sarebbe usarne una buona quantità con acqua piùttosto fredda e ovviamente fare diverse infusioni. In poche parole per il metodo più utilizzato in Giappone si utllizza una quantità quasi doppia di tè rispetto al sencha, l'acqua intorno ai 60°C e infusioni da 1,30minuti a salire di 10 secondi nelle successive, in questo modo si riesce ad apprezzare al meglio la dolcezza di questo tè.

Rigorosamente acqua minerale naturale, non vi azzardate ad usare l'acqua del rubinetto altrimenti vi ritrovate in casa un samurai mooolto arrabbiato... e un pessimo tè in tazza!

In Giappone l'acqua viene lasciata raffreddare nei yuzamashi fino a circa 75°C poi viene messa in tazza e lasciata raffreddare fino ai 60°C così da poterla utilizzare.

Potete anche utilizzare un metodo più occidentale utilizzando i 10-12 grammi litro, acqua leggermente più calda ed infusione un poco più corta, non sarà l'optimum ma andrà bene lo stesso.

Vi consiglio di tenerlo in barattolo o in una busta con chiusura veramente ermetica e di conservarlo in frigorifero.

Abbinamenti:

Teoricamente potrebbe legare benissimo con cibi leggeri, salati e no ma oggettivamente perchè? Godiamocelo così, tutto solo per apprezzarlo al meglio. Regaliamo la giusta attenzione ad un tè unico.

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nell'informativa sull'uso dei cookie.